Drenaggio

Drenaggio

Lo scopo principale nell’inserire una trincea drenante all’interno di un terreno è quello di realizzare una linea a forte permeabilità data dalle differenza di pressione esistente tra quella presente all’interno del corpo del dreno (pressione atmosferica) e la sovrappressione dell’acqua che si trova all’interno dei pori del terreno stesso.
In virtù della differenza di permeabilità che si verifica all’interfaccia tra trincea drenante e mezzo geologico in posto, si innesca un moto di filtrazione che porta all’abbattimento della falda freatica ed alla diminuzione del tenore di acqua nel terreno. Il relativo abbattimento delle pressioni interstiziali (pressioni neutre u) porta ad un miglioramento delle caratteristiche geotecniche dei terreni.

In sostanza si introduce un aumento delle caratteristiche di resistenza del terreno, come espresso dalla nota relazione di Coulomb-Terzaghi che esprime la resistenza al taglio disponibile nel terreno (τ) in relazione alla tensione normale efficace (σ'):

τ = C' + σ' tg φ' con σ' = (σ -u)

La Borghi Azio ha cambiato totalmente il concetto di trincea drenante realizzando il Gabbiodren, costituito da uno scatolare esterno in rete metallica a doppia torsione rivestito con geotessile ritentore e separatore e avente un nucleo drenante costituito da "ciottoli" di polistirolo non riciclato, imputrescibile, insolubile e chimicamente inerte alle acque.
Share by: